mercoledì 22 novembre 2017
4°C
Contrasto:

Current Style: Standard

-A A +A

Comune di Ponzano Veneto

Provincia di Treviso

Form di ricerca

ricerca avanzata

COMUNICATO STAMPA: Una mano tesa per aiutare (servizio di banco alimentare)

Ponzano Veneto, 11 agosto 2014

L’associazione “Una mano tesa per aiutare” si occupa della distribuzione di alimenti a persone in stato di bisogno, ha sede nel Comune di Ponzano Veneto ed opera all’interno della “Casa delle Associazioni” (ex scuola primaria di Ponzano). L’associazione ha firmato una convenzione con la precedente amministrazione per il solo utilizzo degli spazi individuati, così come è stato siglato con tutte le altre associazioni che operano all'interno della “Casa”.
I servizi sociali del Comune di Ponzano Veneto, su disposizione dell’amministrazione precedente, pur non avendo mai sottoscritto nessun accordo di collaborazione specifico e non avendo nessun tipo di controllo sull’attività svolta, si avvalgono delle prestazioni dell’associazione. Attualmente vengono inviate dalle 30 alle 60 persone al servizio di distribuzione alimenti, servizio di grande supporto per i servizi sociali e per i molti cittadini che in questo periodo di crisi di trovano in difficoltà.
Lo spazio che l'ex amministrazione ha assegnato all’associazione “Una mano tesa per aiutare” è costituito da una stanza al piano terra, dove infatti ogni sabato mattina avviene la distribuzione. Inizialmente venivano distribuiti solo alimenti e generi a lunga conservazione, ma da qualche mese, senza nessuna comunicazione, né richiesta all’amministrazione comunale, vengono distribuiti anche cibi freschi, in particolare frutta e verdura. Inoltre, l’associazione è entrata in possesso, senza autorizzazione e senza comunicazione alcuna, di un locale nel seminterrato, dove, sempre senza comunicazione e senza autorizzazione, sono stati eseguiti dei lavori per allestire una cella frigorifera.
Su segnalazione di alcuni cittadini, all’inizio di giugno, appena insediata la nuova amministrazione comunale,  il Sindaco, il Vicesindaco e l’Assessore ai servizi sociali, assieme alla Polizia Locale, hanno effettuato un sopralluogo presso la Casa delle Associazioni, rilevando in alcuni spazi esterni comuni (giardino) pile di cassette di frutta e verdura avariata, depositate sotto il sole. Il Sindaco, pertanto, in data 11 giugno 2014 ha emesso un'ordinanza a carico del responsabile  dell'associazione di rimozione di tutti i materiali organici e non, al fine di garantire le condizioni igieniche e sanitarie del luogo a tutela dei cittadini. Successivamente vi è stato un incontro con i responsabili dell’associazione che hanno assicurato lo sgombero immediato.
In accordo con il sindaco e per continuare a fornire un importante servizio alla comunità, si è consentito all’associazione di effettuare la cernita e la pulizia della frutta e della verdura negli spazi esterni comuni, provvedendo alla successiva immediata distribuzione dei prodotti sani e all'eliminazione degli scarti. Per garantire la salute delle persone che usufruiscono del servizio e l’igiene dei luoghi, non essendo dotata l'associazione di una cella frigorifera si è stabilito di non stoccare gli alimenti freschi per più di un giorno, ma di distribuirli immediatamente.
Si preme sottolineare che all’amministrazione comunale non è mai pervenuta nessuna richiesta scritta da parte dell'associazione, né per la messa in opera di una cella frigorifera, né per la concessione di contributo economico per l’acquisto della stessa.
L’associazione “Una mano tesa per aiutare” opera nelle stesse condizioni in cui ha operato con la precedente amministrazione, proprio per garantire la continuità di un servizio che si ritiene molto importante in questo difficile momento per molte famiglie, anche in assenza di convenzione.
L’Amministrazione Comunale ha sempre assicurato ai rappresentanti dell’associazione la volontà di continuare la collaborazione per fornire ai propri cittadini un aiuto concreto e proprio per questo motivo sta procedendo a predisporre un accordo, anche con i servizi sociali del Comune, per garantire la regolarità e la trasparenza di un servizio così importante e delicato, che coinvolge le persone in un momento di fragilità.
Riteniamo infatti che, a garanzia di tutti, ogni attività che venga svolta all’interno di proprietà comunali, nonché tutti i servizi erogati per e con il Comune, a favore dei suoi cittadini, debbano rispettare le norme vigenti.

Ultima modifica: Martedì 12 08 2014

ARCHIVIO