venerdì 23 giugno 2017
°
-A A +A
Contrasto:

Current Style: Standard

Comune di Ponzano Veneto

Provincia di Treviso

BORGO RUGA

Il Comune di Ponzano Veneto in stretta collaborazione con il Comitato Borgo Ruga ha indetto il concorso di idee e proposte per la valorizzazione di Borgo Ruga (Bando disponibile cliccando qui).
La Commissione di Gara riunita in data 15 e 21 ottobre ha redatto la calssifica delle Proposte. In data 31 ottobre 2015, all'interno delle mostra allestita dal Comitato Borgo Ruga, presso il salone del Palio della Casa dei Mezzadri sono stati comunicati i vincitori e sono stati consegnati i premi.

Di seguito elenco dei primi tre classificati con relativo giudizio della Giuria:

 Progetto 1° classificato: cod. AZ325F27 presentato da Arch. Ermes Povoledo e Arch. Giorgia Liut
Il progetto dimostra grande attenzione nella lettura degli spazi e dei manufatti esistenti e nella loro successiva modificazione. In particolare, la trasformazione proposta per gli edifici riesce, pur eccedendo in una “spettacolarizzazione” del rudere, ad interpretare correttamente il carattere dell’esistente proponendo al contempo l’impiego di un linguaggio pienamente contemporaneo. Di particolare interesse è l’individuazione di una serie di dispositivi architettonici di piccola scala e non volumetrici (pannelli informativi, sedute, recinzioni…) che prefigurano una strategia più ampia e capace di fissare regole minimali per i possibili futuri interventi nel borgo. Per il rispetto dell’assetto proprietario e per l’attento dosaggio degli interventi, il progetto mostra inoltre un elevato grado di realizzabilità.
 estratto primo
 Progetto 2° classificato cod. 9CMRCPM2 presentato dall'arch. Carlo Campagnola e Marco Campagnola
Il progetto sviluppa un’interessante riflessione volta a costruire una strategia diffusa per il recupero dell’intero borgo: un suggestivo principio di densificazione, declinato funzionalmente in strutture di co-housing (e forse immaginato troppo a partire da un’operazione di radicale sostituzione dell’esistente), che appare in grado di aprire scenari nuovi per il futuro di questa piccola “comunità”. Per quanto di difficile realizzazione, è stata anche apprezzata l’ipotesi d’introdurre un nuovo percorso di penetrazione, con accesso di fianco alla chiesetta, al fine di costruire nuove relazioni tra l’area e il suo immediato intorno. Meno convincenti appaiono le soluzioni proposte a livello architettonico; in particolare in corrispondenza dell’area e degli edifici oggetto di approfondimento in cui le trasformazioni risultano un po’ forzate o non completamente necessarie.
 estratto secondo
 Progetto 3° classificato cod. PS2X2011 presentato dall'ing. Marco Sartori e ing. Roberto Pezzini
Il progetto affronta il tema assegnato proponendo una soluzione indubbiamente di qualità in relazione agli edifici oggetto di approfondimento. La soluzione proposta per lo spazio aperto, per quanto anch’essa formalmente ben controllata, appare forse un po’ troppo orientata a costruire uno spazio quasi “urbano” e compiuto che tradisce il carattere “povero” e ancora “rurale” del luogo. Il limite più evidente va tuttavia ricercato nella scarsa capacità di coinvolgere l’intero borgo in una riflessione più ampia.
 estratto terzo

Esiti della gara:
- schema delle valutazioni della Giuria;

 

Ultima modifica: Giovedì 05 11 2015